Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto

Spedizioni & Resi

9. Limitazioni di responsabilità
9.1. Il Fornitore non assume alcuna responsabilità per disservizi imputabili a sopravvenuta causa di forza maggiore, nel caso non riesca a dare esecuzione all’ordine nei tempi previsti dal contratto ovvero si venga a trovare nella condizione di non poter prestare il servizio in tutto o in parte come promesso.
9.2. Il Fornitore non potrà ritenersi responsabile verso l’Acquirente, salvo il caso di dolo o colpa grave, per
disservizi o malfunzionamenti connessi all’utilizzo della rete internet al di fuori del controllo proprio o di
suoi sub-fornitori.
9.3. Il Fornitore non sarà inoltre responsabile in merito a danni, perdite e costi subiti dall’Acquirente a seguito della mancata esecuzione del contratto per cause a lui non imputabili, avendo l’Acquirente diritto soltanto alla restituzione integrale del prezzo corrisposto e degli eventuali oneri accessori sostenuti.
9.4. Il Fornitore non assume alcuna responsabilità per l’eventuale uso fraudolento e illecito che possa essere fatto da parte di terzi, delle carte di credito, assegni e altri mezzi di pagamento, all’atto del pagamento dei servizi acquistati, qualora dimostri di aver adottato tutte le cautele possibili in base alla miglior scienza ed esperienza del momento e in base alla ordinaria diligenza.

10. Garanzie e modalità di assistenza
10.1. Il Fornitore risponde, al di fuori di quanto previsto dal precedente punto 9, unicamente della interruzione, sospensione o non conformità del servizio prestato rispetto alle caratteristiche illustrate al momento della proposta sul sito web www.ilgranellodisenape.com
10.2. Ai fini di quanto previsto nei successivi numeri 10.3, 10.4, 10.5 e 10.6, l’Acquirente è tenuto a denunciare al venditore l’interruzione, la sospensione o il difetto di conformità entro il termine di
14 giorni dalla data in cui l’evento è stato conosciuto dall’Acquirente. La denuncia non è
necessaria se il Fornitore ha riconosciuto l’esistenza del problema. L’Acquirente conserva, in ogni caso, il diritto di chiedere la risoluzione del contratto e di agire per il risarcimento degli eventuali danni subiti, purché abbia denunciato il vizio entro i termini di legge.
10.3. Qualora la sospensione, interruzione o non conformità del servizio prestato sussista, l’Acquirente potrà chiedere, alternativamente e senza spese, alle condizioni di seguito indicate, il ripristino del servizio acquistato o la prestazione di servizio equivalente, una riduzione del prezzo di acquisto o la risoluzione del presente contratto, a meno che la richiesta non risulti oggettivamente impossibile da soddisfare ovvero risulti per il Fornitore eccessivamente onerosa in rapporto al valore del servizio prestato.
10.4. La richiesta dovrà essere fatta pervenire in forma scritta, a mezzo Raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite posta elettronica certificata, al Fornitore, il quale indicherà la propria disponibilità a dar corso alla richiesta, ovvero le ragioni che gli impediscono di farlo, entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento. Nella stessa comunicazione, ove il Fornitore abbia accettato la richiesta dell’Acquirente, dovrà indicare le modalità e i tempi di ripristino del servizio o di attivazione del servizio equivalente ovvero la riduzione di prezzo praticata.
10.5. Qualora il ripristino del servizio o la sua sostituzione con altro equivalente siano impossibili o eccessivamente onerose, ovvero il Fornitore non abbia provveduto al ripristino o alla sostituzione del servizio con altro equivalente entro il termine di cui al punto precedente o, infine, la sostituzione precedentemente effettuata abbia arrecato notevoli inconvenienti all’Acquirente, questi potrà chiedere, a sua scelta, una congrua riduzione del prezzo oppure, sussistendone tutti i presupposti di legge, la risoluzione del contratto. L’Acquirente dovrà in tal caso far pervenire la propria richiesta al Fornitore, il quale indicherà la propria disponibilità a dar corso alla stessa, ovvero le ragioni che gli impediscono di farlo, entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento.
10.6. Nella stessa comunicazione, ove il Fornitore abbia accettato la richiesta dell’Acquirente, dovrà indicare la riduzione del prezzo proposta o le modalità previste per il rimborso del prezzo del servizio. Sarà in tali casi onere dell’Acquirente indicare le modalità per il riaccredito delle somme precedentemente pagate al Fornitore.

13. Diritto di recesso
13.1. L’Acquirente ha in ogni caso il diritto di recedere dal contratto stipulato, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di 14 giorni lavorativi, decorrente dal giorno della conclusione del presente contratto. Il diritto di recesso viene meno qualora l’Acquirente abbia accettato che il Fornitore dia inizio immediato alla prestazione del servizio o, comunque, prima che siano decorsi 14 giorni dalla conclusione del contratto.
13.2. Nel caso in cui il professionista non abbia soddisfatto gli obblighi di informazione di cui agli artt.52, comma 1, lettere f) e g) e 53 del Codice del Consumo, il termine per l’esercizio del diritto di recesso, ove questo è previsto, diviene, rispettivamente, di 60 (sessanta) e di 90 (novanta) giorni e decorre dal giorno della conclusione del contratto.
13.3. Nel caso l’Acquirente decida di avvalersi del diritto di recesso, deve darne comunicazione al venditore a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo via Nazionale 10, 31027 Spresiano (TV) ovvero a mezzo fax al numero 0422 889347 o tramite posta elettronica all’e-mail erboristeriagranellodisenape@gmail.com,purché tali
comunicazioni siano confermate dall’invio di raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo via Nazionale 10, 31027 Spresiano (TV) entro le 48 (quarantotto) ore successive (farà fede fra le parti la data di consegna all’ufficio postale come risultante dai relativi timbri apposti sulle ricevute) o tramite posta elettronica certificata all’indirizzo  
e-mail erboristeriagranellodisenape@gmail.com
13.4. Per avere diritto al rimborso pieno del prezzo pagato, l’Acquirente dovrà avere cessato dall’utilizzo del servizio dal momento stesso in cui ha espresso la volontà di avvalersi del diritto di recesso e dovrà restituire gli eventuali beni strumentali al servizio stesso, eventualmente ricevuti, integri e, comunque, in normale stato di conservazione.
13.5. L’Acquirente non può esercitare tale diritto di recesso per i contratti di acquisto di servizi di fornitura on line di giornali, periodici e riviste, nonché di servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni dei tassi del mercato finanziario che il professionista non è in grado di controllare. Il diritto di recesso, inoltre, non potrà essere esercitato nei confronti delle prestazioni che sono già state eseguite nonché in caso di scommesse e lotterie.
13.6. Le sole spese dovute dal consumatore per l’esercizio del diritto di recesso a norma del presente articolo sono le spese dirette di restituzione di eventuali beni strumentali forniti con il servizio, al Fornitore, salvo che il Fornitore non accetti di accollarsele.
13.7. Il Fornitore provvederà gratuitamente al rimborso dell’intero importo versato dall’Acquirente entro il termine di 30 (trenta) giorni dal ricevimento della comunicazione di recesso.